fbpx
Seleziona una pagina

Devi compilare la Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile? Se ti interessa il servizio civile, forse già sai che occorre seguire delle indicazioni precise. Altrimenti, vai a leggere subito la mia guida su come scegliere un progetto e farsi selezionare.

Quando avrai scelto bene il progetto, occorre preparare i documenti per la candidatura.

Il primo è la Domanda di ammissione per il servizio civile, che ti ho spiegato come compilare in questo articolo.

L’altro modulo da compilare con cura è proprio la Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile.  Devi compilare e consegnare  tutti e due questi moduli, altrimenti tua domanda risulterà incompleta e non sarà considerata valida.. In realtà, dal bando ordinario di agosto 2018 si è aggiunta la possibilità di consegnare questo modulo anche successivamente alla scadenza della domanda, come anche la nuova Informativa privacy (che viene richiesta per la prima volta. da firmare). Ma io ti consiglio assolutamente di consegnarla prima, insieme alla Domanda di ammissione. Infatti, secondo me:

Compilare bene la Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile è molto importante. Direi più importante della domanda di ammissione.

Perché?

Beh, perché nella Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile si può scrivere molto di più! Ci sono domande “aperte”, puoi spiegare le tue esperienze precedenti e le tue motivazioni. Non si tratta di un semplice elenco dei tuoi eventuali titoli. Perciò,

compilare con cura la Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile ti darà sicuramente un vantaggio nel colloquio di selezione.

L’ente capirà subito che “ci hai speso del tempo” e, se hai descritto esperienze precedenti e motivazioni, di sicuro durante il colloquio se ne parlerà. In questo modo il colloquio sarà più in discesa e sarà più facile fare una “bella figura”.

Una cosa fatta bene può essere fatta meglio.

Gianni Agnelli

Se ti ho convinto dell’importanza di fare una buona Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile, allora possiamo passare agli aspetti pratici.

Prima premessa importante. 

Come ti ho spiegato per la domanda di ammissione, anche per la Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile

devi assolutamente scaricare il modulo aggiornato (quello pubblicato insieme alla notizia del Bando).

Lo trovi allegato al Bando quando viene pubblicato sulla pagina del Dipartimento del Servizio Civile. Devi aprire la pagina dedicata al bando, come ti ho spiegato in questa guida. Come puoi vedere, i moduli da compilare, di solito sono in fondo alla notizia. La Dichiarazione titoli ha una dicitura simile: Allegato….._DichiarazioneTitoli

Dichiarazione titioli per il servizio civile

Per farti subito un’idea, puoi scaricare la Dichiarazione Titoli per il servizio civile del bando ordinario di agosto 2018. Il modulo é quasi sempre identico in ogni bando, ma possono sempre esserci degli aggiornamenti o lievi modifiche e, ripeto, devi assicurarti di usare quello aggiornato per il bando in corso..

Seconda premessa importante.

Già per il modulo della Domanda di ammissione ti ho consigliato di compilare il modulo al computer. Ora, ti prego, non dirmi che hai scaricato l’Allegato Dichiarazione Titoli, l’hai stampato così com’è e hai pensato di compilarlo a penna! Lo spazio che vedi nel modulo dopo ogni domanda (le righe vuote) non significa che hai limiti di… spazio! Anzi. Il mio consiglio è sempre di

scaricare il modulo della Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile (è in formato .doc: si può modificare!) e compilarlo al computer, aggiungendo le righe che ti servono per rispondere in maniera efficace a tutte le domande.

Quando hai finito, puoi stamparlo e inserire data e FIRMA. Ricorda,

la firma è l’unica cosa che devi per forza fare a mano.

Attenzione. Non sto dicendo che non si può compilare tutta la domanda a penna. Ufficialmente si può fare. Però ti assicuro che non c’è paragone sull’effetto che farà durante il colloquio. Tra l’altro, nelle prime tre “dichiarazioni” del modulo c’è scritto proprio di specificare la tipologia e la durata delle esperienze (ho visto degli obbrobri scritti a penna tra le righe del modulo, anche quando non c’era spazio… non mi ci far ripensare!).

Ora vediamo nel dettaglio come rispondere a tutte le “Dichiarazioni” richieste. Come vedi, la primissima parte della Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile richiede solo nome, cognome, data di nascita e bla bla bla (direi che, fin qui, ci siamo…!).

Poi il modulo si divide in 2 parti principali:

  • la prima riguarda le dichiarazioni sulle esperienze. Per capirci la chiameremo “DICHIARA”;

  • la seconda, che chiameremo “DICHAIRA ALTRESì”, riguarda soprattutto titoli di studio o corsi.

Partiamo dalla prima parte, DICHIARA. Ci sono 3 punti. Vediamoli uno alla volta.

Prima “dichiarazione”:

Di aver avuto / non aver avuto precedenti esperienze presso l’Ente che realizza il progetto (specificare la tipologia delle esperienze e la durata delle stesse).

Vuoi candidarti, per esempio, a un progetto della CARITAS a Bologna. In passato, anche in altre città, hai avuto collaborazioni o fatto volontariato con CARITAS? Allora HAI precedenti esperienze nello stesso ente! In questo caso,  non occorre scrivere un romanzo, ma

ti conviene descrivere queste esperienze.

Specifica bene la durata di queste esperienze, perché viene attribuito un punteggio nel colloquio anche in base alla loro durata.

Ricorda solo che, se hai avuto rapporti lavorativi (pagati) con lo stesso ente del progetto per più di 3 mesi nell’anno prima, allora non puoi fare domanda con loro. Te l’ho spiegato nell’articolo sulla domanda di ammissione.

Se non hai avuto nessuna esperienza con lo stesso ente del progetto, allora cancella “di aver avuto” (così: Di aver avuto / non aver avuto precedenti esperienze…) e passa alla dichiarazione successiva.

Seconda “dichiarazione”:

Di aver avuto / non aver avuto precedenti esperienze presso altri Enti nel settore d’impiego cui il progetto si riferisce (specificare la tipologia delle esperienze e la durata delle stesse).

Figurati Sebastiano! Io c’ho tanDissima esperienza nel Volontariato…

Fai attenzione! Il settore d’impiego del progetto non è una cosa generica (tipo “il volontariato”, come pensano alcuni). Esiste una precisa lista di settori possibili per i progetti di Servizio Civile. Col passaggio al nuovo Servizio Civile Universale i settori sono stati aumentati. Li trovi tutti in questo articolo.

Se hai scaricato il testo completo del progetto che hai scelto, non puoi sbagliare. Il Settore si trova alla voce 5: “Settore ed area di intervento con relativa codifica”. Ecco un esempio:

settore Dichiarazione Titoli per il servizio civile

P.S.: Come vedi, per ogni settore ci sono delle “aree di intervento” più specifiche. Sono delle sottocategorie, praticamente. Per il momento non complichiamoci la vita. Ora ti basta sapere che

se hai fatto delle esperienze nello stesso settore del progetto, in qualunque ente e in qualsiasi contesto, è il momento di spiegarle bene.

Sfrutta l’occasione per far capire che, in quel settore, sai già “muoverti”, hai già una certa pratica. Magari ti sei trovato già a contatto con situazioni simili a quelle che potrebbero capitarti nel progetto. Di sicuro, più sei accurato in questa descrizione (senza “tirartela” troppo, pero!) più l’ente riuscirà a farsi un’idea su di te. Al colloquio ti accorgerai di come, molto probabilmente, avranno apprezzato questo tuo impegno.

Tutto chiaro? Ok, passiamo all’ultimo punto di questa prima parte della Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile.

Terza “dichiarazione”:

Di aver avuto / non aver avuto precedenti esperienze in settori d’impiego analoghi a quello cui il progetto si riferisce (specificare la tipologia delle esperienze e la durata delle stesse).

Qui voglio fare una precisazione importante.

Non aver avuto esperienze con lo stesso ente del progetto (prima dichiarazione) è assolutamente normale.

Non aver avuto nessuna, ma proprio nessuna, esperienza nello stesso settore del progetto (seconda dichiarazione) già mi suona un pò meno bene.

Se poi mi dici che non hai fatto neppure UNA minima, piccolissima, esperienza almeno in un settore simile a quello del progetto (come richiesto in questa terza dichiarazione)… Allora proprio non ti capisco!

 

Sebastiano, ma se non ce l’ho… mica me la posso inventare?!?

Il punto non è questo. Se è così, secondo me dovresti farti qualche altra domanda. Tipo:

é proprio sicuro che non ci siano altri progetti che posso scegliere? Magari un pò più vicini alle mie capacità e alle mie esperienze?

(Controlla bene che non ci siano progetti migliori per te nella tua zona, come ti ho spiegato nella guida per scegliere il progetto.)

é proprio sicuro che, nella mia vita, non ho fatto proprio nessuna esperienza, neppure in un ambito che si avvicina un pò a quello del progetto? 

Prova a spremere le meningi e a pensare magari alle esperienze anche più “informali”.

Ad esempio:

Ti sei mai dedicato alla nonna non autosufficiente in famiglia? (può essere un’esperienza “vicina” al settore Assistenza?)

Hai mai dato una mano all’amico che aveva bisogno di supporto a scuola? (…Assistenza)

Hai organizzato un torneo all’oratorio? (ti fa pensare un po’ al Settore Educazione e promozione culturale e dello Sport??)

E così via. Lo so, possono non sembrare grandi esperienze, ma… piuttosto che niente!

Sto insistendo perché questo è un aspetto determinante. Se non ti sforzi di trovare qualche collegamento tra la tua vita e il progetto, potresti correre un rischio. Quello che, durante il colloquio, ti chiedano qualcosa come:

“Se non hai mai fatto proprio nessuna esperienza in quest’ambito, ma come mai vuoi fare proprio ‘sto progetto??”

Certo, potresti essere di una sincerità estrema e rispondere:

Per i 433 euri al mese!

Oppure:

Sinceramente, stavo cercando lavoro e non ho trovato altro… 

Ok, viva la sincerità. Però nella valutazione del colloquio non c’è un punteggio per la sincerità, purtroppo. Io ne ho sentite tante di queste risposte molto sincere. Capisco e rispetto al 100% le motivazioni “economiche”. Ma anch’io voglio essere sincero con te.

Senza delle altre motivazioni abbastanza forti, molti progetti di servizio civile sono difficili da portare avanti fino alla fine.

E questo gli enti di solito lo sanno, per esperienza. Pensi che vogliano rischiare di prendere qualcuno che gli dà la sensazione di poter abbandonare il progetto dopo un po’? A buon intenditor…

Ora di passare alla seconda parte del modulo Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile, quella che abbiamo battezzato “DICHIARA ALTRESì”.

Prima, se non lo hai già fatto, ti ricordo di iscriverti alla mia NEWSLETTER. Così riceverai sempre gli aggiornamenti sui bandi o i miei prossimi consigli appena pubblicati (potrai scaricare anche l’estratto gratuito del mio manuale sulle esperienze internazionali PARTI QUANDO VUOI)

 

 

 

 

Bene, in DICHIARA ALTRESì abbiamo tutta una prima parte dedicata ai “titoli”.

Di possedere il seguente titolo di studio…. conseguito in Italia presso….

conseguito all’estero, riconosciuto in Italia con provvedimento…………

Di essere iscritto al … anno della scuola media-superiore: …………..

D’essere iscritto al … anno accademico del corso di laurea in ……….

presso l’Università ……….

Di essere in possesso dei seguenti altri titoli.………..

conseguiti presso…………..il…….

Beh qui c’è poco da consigliare. Devi semplicemente avere cura di scrivere il nome del tuo ultimo titolo di studio (come “Diploma in…”Laurea in…”) e l’anno. Oppure l’anno di iscrizione (es. terzo anno, quinto anno…) se stai frequentando l’Università o la scuola. Come vedi c’è anche lo spazio per altri titoli.  Se hai altri “TITULI”, vai a capo e fai un elenco. Ad esempio:

  • Diploma di … presso la scuola di …
  • Laurea triennale in … presso Università di …
  • Master in … presso Istituto di …
  • Dottorato di ricerca in … presso …

Come è spesso indicato nelle note del modulo Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile, se hai dei titoli conseguiti all’estero, devi avere la certezza che siano riconosciuti in Italia.

Al momento della domanda fanno fede le tue dichiarazioni ma, per confermare la graduatoria, potranno esserti chiesti tutti documenti in originale che attestano i tuoi titoli (compreso il riconoscimento in Italia). Se non puoi fornirli, poi, rischi di uscire dalla graduatoria o, almeno, perdi i punti dati dai titoli e potresti scalare delle posizioni verso il basso.

Tutto chiaro fin qui? Se qualcosa non ti torna sfogati nei commenti sotto l’articolo!

Se hai fatto corsi, tirocini, stage scolastici o qualunque altro tipo di esperienza pratica, inseriscila nel punto successivo, questo:

Di aver effettuato i seguenti corsi, tirocini, applicazioni pratiche ……….

Certo, sempre se hanno un minimo di attinenza con il progetto che scegli!

Ora attenzione, perché abbiamo uno dei punti più delicati:

Di aver avuto le seguenti esperienze (indicare esclusivamente fatti o circostanze utili al fine della selezione per il progetto prescelto)………

Qui parliamo di quello che ti ho consigliato di inserire nella prima parte del modulo, cioè nei primi tre “DICHIARA”.

Lì ti ho suggerito di descrivere le tue esperienze

  • nello stesso ente
  • nello stesso settore
  • in settori simili a quello del progetto

Se hai seguito il consiglio, allora in questa parte puoi rispondere facendo riferimento a quello che hai già scritto lì. Ad esempio:

Ho diverse esperienze nell’ente/settore/settori simili del progetto: in particolare faccio riferimento a quelle descritte nelle dichiarazioni all’inizio del modulo…

Sentiti libero di qualche dettaglio in più se ti sembra utile.

C’è un’altra possibilità, però. Nelle dichiarazioni iniziali del modulo potresti solo barrare, cancellando Di aver avuto oppure non aver avuto precedenti esperienze… in ognuno dei tre punti. Se fai così, allora adesso devi descrivere qui, tutte insieme, le tue eventuali esperienze nello stesso ente, nello stesso settore o in settori simili del progetto.

A te la scelta. Per me è più efficace la prima strada. Ma è un’opinione personale. Tecnicamente non cambia nulla. Andiamo avanti.

Se hai delle competenze tecniche particolari, ad esempio informatiche (molto gradite quasi ovunque!) o sanitarie (specie nei progetti nell’Assistenza), o di qualunque altro tipo, inseriscile in:

Altre conoscenze e professionalità:………..

 

E siamo quasi alla fine, ormai abbiamo detto quesi tutto! Manca solo:

Ogni altra informazione relativa alla propria condizione personale, sociale, professionale, ecc. utile ai fini della valutazione dell’Ente:……

Facciamo giusto qualche esempio tra i mille possibili.

Cosa potrebbe essere interessato a sapere l’ente della tua condizione professionale?

Ad esempio, hai altri impegni lavorativi durante la settimana? Anche se si tratta di poche ore, meglio chiarirlo da subito, fidati. Al colloquio apprezzeranno la tua chiarezza, oltre alla sincerità.

E della tua condizione personale?

Pensi, per esempio, di laurearti proprio durante il progetto? Sei uno sportivo e avrai delle gare importanti? Dovrai prepararti per un esame pesante? Devi partecipare a un concorso… Insomma, potresti avere un periodo in cui sarai meno concentrato, meno disponibile? Anche questi aspetti puoi spiegarli subito. Ognuno ha la sua vita e i suoi impegni nel corso di tanti mesi. Non c’è niente di strano. Ma l’ente deve essere preparato per farti completare il monte ore necessario per legge. Piuttosto, in selezione, mi “insospettiscono” di più quelli che…

Noooooo! Io non ho nessun altro impegno, sono completamente libero, quest’anno pensavo di dedicarmi solo al Servizio Civile.

Se non stai facendo domanda per il Servizio Civile all’Estero, è poco realistico pensare che non hai proprio nient’altro da fare nei prossimi 10/12 mesi.

Bene, quando hai tutto pronto non ti resta che stampare la tua Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile e aggiungere la data e la firma (a mano!).

Se hai dubbi o richieste di chiarimenti, scrivi nei commenti qui sotto. CONDIVIDI l’articolo, magari è utile per qualcuno altro!

P.S.: Prima che parta la domanda Ma devo consegnare anche il curriculum? ….

Di solito nelle note della Dichiarazione Titoli per il Servizio Civile c’è un’indicazione come questa (fino al bando ordinario di agosto 2018, per lo meno,  c’è stata, nel modulo di questo bando sembra essere sparita)

È possibile accludere curriculum vitae, debitamente firmato e corredato da copie dei titoli in possesso e ogni altra documentazione significativa.

Ora, non me lo dire nemmeno che hai pensato

Ah vabbè, quindi non è obbligatorio, meglio così!

Certo che è meglio consegnare il curriculum se c’è questa possibilità! Se vuoi essere sicuro prova a contattare l’ente a cui vuoi fare domanda e chiedi se proprio NON vogliono riceverlo. Soprattutto, prova a pensare. Per lo stesso progetto arrivano due domande di Servizio Civile ben compilate e tutte con buone motivazioni. Una ha anche il curriculum allegato e l’altra no. Indovina quale farà un’impressione migliore? Io ti ho avvisato… E se vuoi dei consigli su come valorizzare il tuo curriculum, li trovi in questo articolo. Ti saranno utili anche dopo il servizio civile, quando cercherai un altro lavoro.

Ora mettiti.. al lavoro! In bocca al lupo.

Ah, per favore condivi l’articolo più che puoi 🙂

La voglia e la capacità di condividere sono sicuramente tratti caratteristici di tanti giovani in servizio civile (e presto lo diventerai anche tu, vero?)!

Non perdere le ultime opportunità che posto su Facebook! Clicca

o SEGUIMI sui social che preferisci

NEWSLETTER
Ricevi gratuitamente articoli, avvisi sui bandi e consigli sul servizio civile o sulle opportunità (gratuite) di formazione all’estero

COMPILARE LA DOMANDA DI SERVIZIO CIVILE: ECCO I CONSIGLI Più UTILI!

COME COMPILARE LA DOMANDA DI SERVIZIO CIVILE? Compilare la domanda di Servizio Civile appare scontato a molti. Negli anni, però, ne ho viste un’infinità piene di errori o che potevano essere compilate molto meglio. In effetti non è così semplice capire precisamente...

Come compilare la Domanda di ammissione al Servizio Civile

Compilare la domanda di ammissione al Servizio Civile appare scontato a molti. Negli anni, però, ne ho viste un’infinità piene di errori. In effetti non è così semplice capire precisamente come compilare  la domanda in modo corretto. Spesso questi errori si...

Iscriviti alla Newsletter...

Ricevi articoli od opportunità su 

Servizio civile, Esperienze internazionali e Buoni consigli su Antropologia e carriera.

In regalo L'ESTRATTO DI PARTI QUANDO VUOI,

il manuale su come partecipare gratis a

Corsi di formazione, Scambi Internazionali e Viaggi Studio 

 

Iscrizione avvenuta correttamente, grazie!

Iscriviti allaNewsletter

...e scarica subito gli estratti di Parti quando vuoi e di Superare il Colloquio di Servizio Civile!

Hai effettuato l'iscrizione! Controlla la mail.