fbpx
Seleziona una pagina

Esistono servizi specifici per inserire o costruire il tuo Curriculum on line. Ci sono social network come LinkedIn o Academia.edu, ma anche Facebook, Google Drive e addirittura Instagram possono aiutarti a rendere più visibile il tuo CV e migliorare la cosiddetta “reputazione digitale”. Cosa stai aspettando? Prova almeno qualcuno di questi consigli…

Nell’articolo su CV, Servizio Civile e Ricerca Lavoro ti ho mostrato qualche strategia per iniziare a differenziarti e risultare maggiormente “visibile” agli occhi dei possibili selezionatori.

In questo articolo proviamo a fare un passo avanti. Hai mai pensato che, chi sta valutando il tuo curriculum, al 90%, digiterà il tuo nome su Google per avere informazioni su di te? Beh, se ti sembra strano o ti meraviglia, è il caso di dare un’occhiata a questo video in cui si parla della cosiddetta “reputazione digitale”.

1. Non farti prendere dall’ansia della “reputazione digitale” 

Ok, calma! Non farti prendere dall’ansia, non c’è bisogno di correre su Facebook a cancellare tutte le foto delle feste degli ultimi anni (certo, se proprio ci sono delle foto scandalose, controlla almeno che siano visibili solo ai tuoi amici). Piuttosto, la domanda migliore da porsi è un’altra…

Hai pensato se, oltre che per condividere tutte le tue opinioni dell’ultimo minuto o le foto della festa di ieri sera, puoi utilizzare i social e la rete a tuo vantaggio? Cioè, li stai sfruttando anche per aumentare le tue possibilità di differenziarti e aumentare le probabilità di trovare lavoro? Noooo!!!!???? Ma se nel 90% dei casi (ed è una percentuale destinata a un sicuro aumento) i selezionatori vanno a cercare il tuo nome su Google.  Tu cosa fai? Non ti fai trovare? È come avere un negozio in Oxford Street o sulla 50th Avenue e tenere le vetrine chiuse. Fai una prova, se non l’hai mai fatto. Ecco cosa devi fare…

Apri in internet una nuova finestra di navigazione in incognito (perché altrimenti i risultati sarebbero influenzati dalla tua cronologia di ricerca) e vedi cosa viene fuori inserendo il tuo nome e cognome, immaginando di essere per un attimo la persona che potrebbe avere in mano il tuo Curriculum. Se trai i primi risultati vengono fuori solo foto tue con un drink in mano o simili, allora sarà il caso di darci una mossa. Ma, anche se non viene fuori nulla di peccaminoso, attivati! (Le vuoi aprire queste vetrine??). Non pensare da subito a qualcosa di complicato. Considera ad esempio di avere un Curriculum on line.

Ti sembra una cavolata? Normalmente, quando chiedo se qualcuno ha un Curriculum pubblicato su internet, nei gruppi di giovani in Servizio Civile che incontro per la formazione, alzano la mano in…. Zero! E si tratta di gruppi di almeno 20 persone con età media 25 anni. Solo qualche volta, in 3 o 4 al massimo, mi dicono essere registrati su LinkedIn (dimmi che sai di cosa stiamo parlando! Ok, approfondiamo tra poco…). Spesso però sono solo registrati, cioè senza aver ben compilato il loro profilo. A questo punto capisci come, solo avere un Curriculum on line, ti colloca in un gruppo di pochissimi (forse meno dell’1%) giovani che “hanno la vetrina sempre aperta”. E allora, come mettere on line un Curriculum? Beh, ormai ci sono tantissimi modi. Vediamone insieme alcuni. 

2. Fai una full immersion su LinkedIn

Prima di tutto, se non hai mai guardato a fondo LinkedIn, vai subito a fare una full immersion. Non erve solo a inserire le tue esperienze, ma ti offre una serie di possibilità in più rispetto a un Curriculum classico

Puoi inserire link:

agli enti con cui hai avuto esperienze, a eventi che hai contribuito a organizzare, a pagine internet in cui si parla di te o di un tuo lavoro, solo per fare qualche esempio…

Puoi inserire foto:

di un tuo attestato, scansioni di documenti, di momenti di un lavoro in cui sei stato immortalato, di tutto quanto ti sembra utile…

Puoi inserire le tue competenze principali, che possono essere confermate da altri “professionisti” della tua rete. Per questo ti sarà utile il lavoro sulle competenze di abbiamo parlato nel precedente articolo.

Si perché, in LinkedIn, puoi collegarti con altri professionisti, un po’ come avviene con le amicizie per Facebook. Ci sono gruppi professionali per tenerti aggiornato sul tuo settore e le pagine LinkedIn delle aziende, da cui possono arrivarti direttamente anche offerte di lavoro, generalmente calate sul tuo profilo (per cui, più il tuo profilo è dettagliato, più è facile che ti arrivino offerte coerenti). C’è molto altro su LinkedIn, anche se all’inizio può sembrarti solo una specie di copia di Facebook, dedicarci un po’ di tempo ti aiuterà sicuramente tanto.

3. Facebook fattura quasi 20 MILIARDI di $ l’anno. Vuoi continuare a usarlo solo per il tempo libero?

A proposito di Facebook. Molto probabilmente, il tuo profilo Facebook apparirà tra i primi risultati inserendo il tuo nome e cognome nei motori di ricerca.

Perché, allora, non sfruttare subito questa opportunità per far capire a tutti chi sei e cosa fai? Le hai mai compilate quelle voci sulla tua professione e sulle tue eventuali esperienze precedenti? O hai pensato a spuntare solo che “sei in una relazione complicata” e inserire l’elenco di tutti i tuoi films preferiti?

Non sprecare l’occasione di far capire subito, a chi ti cerca su Google, quale sarebbe la tua figura o il tuo ruolo professionale, basta inserire qualche risposta in più al tuo profilo Facebook. Provaci, almeno. In futuro potrai sempre cambiarlo (come anche la “relazione complicata”!) Ok, sei tra quelli che non usi Facebook col tuo nome e cognome? In questo caso, non preoccuparti, in effetti lo fanno ancora in tanti… Hai inserito il tuo anagramma o il nome del tuo cagnolino perché non vuoi neppure essere trovato con i tuoi dati sul famoso social, per questioni di privacy. Hai tutta la mia comprensione.

Ma perché non pensare, allora, ad aprire una pagina Facebook? Ci si impiega pochi minuti e puoi utilizzarla solamente per la tua attività lavorativa. Puoi inserirci tutto quello che vuoi, quando vuoi, ed avere una vetrina gratuita. Puoi continuare a tenere il tuo profilo privatissimo. Sulla tua pagina invece, chi ti cerca troverà facilmente quello che ti interessa mostragli.

4. Una pagina web (gratis) dedicata al tuo curriculum

Ci sono poi altri servizi come CVeer.com, About.me o Page.is che ti danno gratuitamente uno spazio sul web proprio per creare un tuo Curriculum. Provane uno, vedrai che sono semplicissimi da usare.

Page.is, ad esempio, può essere impostato direttamente a partire dal tuo account Facebook. Quando ti iscrivi puoi decidere di importare i dati da Facebook, così, se sul tuo profilo FB hai compilato tutti i campi che dicevamo prima, il lavoro è già fatto.

Puoi sempre modificare questi dati e aggiungere altro, oppure creare un tuo profilo partendo da zero senza importare alcun tipo di dato preventivamente. Io però ti consiglio di partire importando i dai dal social network e poi modificarli anche tutti, se vuoi, è paradossalmente più semplice così che partire da un profilo completamente vuoto, almeno secondo me!

Pensa che alla fine, in pochi passaggi, avrai un indirizzo diretto alla pagina del tuo Curriculum, tipo www.page.is/nome-cognome, che potrai inserire direttamente nel tuo Curriculum ogni volta che lo manderai via mail. È probabile che il selettore sia portato a cliccarci sopra (perché di certo non saranno in tanti ad averlo) e voler scoprire qualcosa in più di te sul web. Ricorda che puoi fare lo stesso anche con l’indirizzo Facebook e LinkedIn (se non sai bene come, chiedi nei commenti in fondo all’articolo e ti spiegherò la procedura).

Prima di proseguire, posso chiederti di condividere con uno dei pulsanti sul social che preferisci? Ti sembrerà una banalità, ma io impazzisco di gioia ogni volta che vedo questi numerini crescere… Grazie mille 🙂

5. Il servizio/social perfetto se sei in ambito accademico

Se sei un ambito più accademico, invece, non dirmi che non hai mai sentito parlare di Academia.edu.

Qui puoi inserire il tuo Curriculum o tutte le attività che hai fatto nel tuo ambito scientifico. Perché non pubblicare la tua tesi o quel report, quella ricerca, quel lavoro che hai fatto per quell’esame… che altrimenti resterebbe nel tuo cassetto?

Magari, essendo on line, qualche istituto, ente o azienda del tuo ambito potrebbe capitare sul tuo Curriculum, proprio attraverso quel paper che avevi quasi dimenticato di aver scritto. Potranno vederlo anche tutti i colleghi del tuo settore che sono già su Academia e decidere di seguirti, così da aumentare la tua visibilità. 

6. Instagram? Perchè no?

Se invece sei in un ambito più creativo, perché non pensare a un altro dei social più popolari e maggiormente in crescita negli ultimi anni?

Pensi che serva solo a postare foto o sai che, Instagram, è un altro social che rappresenta uno dei maggiori business degli ultimi anni (pensa che è stato acquistato da un certo…Facebook!). Su Instagram tanti creativi, ma anche persone di altri settori, stanno aumentando notevolmente la loro visibilità. Se al momento può sembrarti difficile da credere, pensa a quanto potrebbe renderti unico avere un Curriculum su Instagram. Non ci credi? Guarda questo esempio di CV su INSTAGRAM

La cosa più interessante non sono le foto del profilo creato apposta per il Curriculum (un “Instagram Vitae”), ma il link nella descrizione, che punta direttamente alla pagine del Curriculum di chi l’ha creata, con un servizio come Page.is, in questo caso “about.me”. Non ti sembra un’idea originale? Certo al momento non ti aprirà le porte del paradiso ma, se sei interessato a lavorare in un ambito culturale o creativo, non credi che anche i responsabili degli enti in cui potresti lavorare, e i selettori, molto probabilmente stiano già utilizzando Instagram?

7. On line senza nessun tipo di “social”

L’ultimo modo di cui voglio parlarti è un semplice documento on line. Se nessuna delle strategie che ti ho mostrato fin qui ti sembra fare al tuo caso, potresti aver bisogno di pubblicare il tuo Curriculum senza voler avere a che fare con nessun tipo di social. Anche in questo caso ci possono essere molti modi. Ti segnalo quello che a me sembra uno dei più semplici. Ti basta semplicemente un account Google.

Se hai un telefono Android o una mail di Google (quella con @gmail.com) ne sei già in possesso, altrimenti puoi registrarti qui. Dovrai poi andare in Google Drive dal web. Google Drive, se non lo sai, è un Cloud, cioè un servizio in cui puoi salvare i documenti che vuoi come in un chiavetta, ma invece che restare fisicamente in una chiavetta vengono salvati on line, in una cosiddetta nuvola virtuale, dove potrai trovarli quando vuoi entrando nel tuo account con le tue credenziali.Una volta entrato in Google Drive, dovrai caricare il documento del tuo Curriculum. Se è la prima volta, non preoccuparti, è semplicissimo. Ti basterà cliccare sul pulsante “Nuovo” e poi scegliere “Caricamento file”. Aspetta fino a quando non vedi il documento caricato, poi cliccaci sopra col tasto destro del mouse e cerca “ottieni link condivisibile”. Attiva questa voce e copia il link che viene generato sotto. Quel link punta direttamente al tuo CV e puoi utilizzarlo dove e quando vuoi.

Ti consiglio però di non diffonderlo così per esteso, perché sarà un indirizzo lungo simile a questo https://drive.google.com/open?id=0B8DfsoNeSpJtbTJhUHpYM3lKTTA

Crea invece un “collegamento ipertestuale”. Semplicissimo. Decidi il testo che vuoi utilizzare, ad esempio “Ecco il mio curriculum”. Poi selezioni “mio curriculum” e col tasto destro (o i comandi rapidi Ctrl+K su Windows, Cmd+K su Mac) cerchi collegamento ipertestuale. Nel box “collega a” inserisci l’indirizzo intero (come nell’esempio sopra) e salva. Ora cliccando su “mio curriculum” si aprirà direttamente il tuo CV su Google Drive. Ecco un esempio. Ricordati di fare attenzione a non inserire i permessi di modifica su Google Drive.

Bene, questo era l’ultimo consiglio, per ora! Per ogni altra domanda scrivimi nei commenti sotto.

Presto (spero!) dedicherò un articolo all’importantissimo momento del Colloquio. Intanto, specialmente se non hai già visto “Alla ricerca della felicità”, vuoi sapere com’è finito il colloquio che abbiamo visto all’inizio dell’articolo su CV, Servizio Civile e Ricerca Lavoro? Guardalo. Ti infonderà fiducia, che non guasta mai.

Come non guasta un like o una condivisione dell’articolo 🙂 

 

Alla prossima!

P.S.: Vuoi un servizio di consulenza personalizzato su come migliorare il tuo Curriculum?

Approfitta dell’offerta CVsuper” che ho creato per te! Una consulenza telefonica personalizzata direttamente con me, dopo un attento studio del tuo CV.

Il servizio è in promozione a soli 39 euro invece che 69 e comprende:

1.  ANALISI COMPLETA DEL TUO CV E STUDIO DEI POSSIBILI MIGLIORAMENTI
2. APPUNTAMENTO TELEFONICO PER LA CONSULENZA FINO A 30 MIN. IN CUI TI SPIEGO I RISULTATI E RISPONDO ALLE TUE DOMANDECurriculum consulenza prenota ora

Ecco come funziona:

  • Clicca il pulsante sopra (Prenota ORA), inserisci l’importo di 39 euro e paga col tuo account Paypal (non hai Paypal o preferisci un altro metodo di pagamento? Bonifico? Postepay? Scrivi a info@sebastianomiele.it, ti invieremo tutti i dati per gli altri metodi di pagamento)
  • Dopo aver effettuato il pagamento, mi invii il tuo CV, o una bozza che hai preparato, all’indirizzo info@sebastianomiele.it
  • Io o un mio collaboratore ti contattiamo entro un giorno lavorativo per decidere l’ora e il giorno del nostro appuntamento telefonico. Inviaci il numero al quale contattarti attraverso QUESTO FORM
  • Io procedo con l’analisi del tuo personale CV e valuto tutti i possibili aspetti che possono essere valorizzati, di cui parleremo durante il nostro appuntamento telefonico.
  • Non ti invio nulla di “preconfezionato”, ti spiego tutto con calma direttamente al telefono: quello che puoi migliorare e gli aspetti da valorizzare. Il nostro appuntamento telefonico (ti chiamo io!) può durare anche 30 minuti. Potrai farmi tutte le domande che vuoi.

        Il servizio è 100% soddisfatti o rimborsati. Se non sei soddisfatto ti basterà inviarci una mail a info@sebastianomiele.it per riavere indietro quanto hai speso.

A presto!

Sebastiano

Iscriviti alla Newsletter...

Ricevi articoli od opportunità su 

Servizio civile, Esperienze internazionali e Buoni consigli su Antropologia e carriera.

In regalo L'ESTRATTO DI PARTI QUANDO VUOI,

il manuale su come partecipare gratis a

Corsi di formazione, Scambi Internazionali e Viaggi Studio 

 

Iscrizione avvenuta correttamente, grazie!

Iscriviti allaNewsletter

...e scarica subito gli estratti di Parti quando vuoi e di Superare il Colloquio di Servizio Civile!

Hai effettuato l'iscrizione! Controlla la mail.